U.C.I.I.M. Calabria

Associazione professionale cattolica di
dirigenti, docenti e formatori

Sei in: News -> Lettera coord. nazionale
Lettera coord. nazionale - Form. Docenti

————————————————————————————————————————

U.C.I.I.M.

Commissione nazionale di studio “Formazione docenti”

 Al Sig. Presidente Nazionale

Luciano Corradini

 

Alla sede nazionale dell’U.C.I.I.M.  uci.im@flashnet.it (prego di trasmettere la presente ai Consiglieri Porcarelli e Tonolli)

 

Ai Sigg. Consiglieri nazionali componenti la Commissione che anche  in occasione del Consiglio del 25 e 26 maggio 2002  hanno dato la disponibilità

  1. -          Bellifemine Dora
  2. -          Bisazza Madeo Anna
  3. -          Candela Rosalba
  4. -          Casaburi Aminta
  5. -          Castronuovo Francesco
  6. -          Di Gregorio Anna
  7. -          Lupidi Sciolla Maria Teresa
  8. -          Macchia Giovanni
  9. -          Moscato Maria Teresa
  10. -          Pagetti Marcella
  11. -          Petracca Carlo
  12. -          Romano Caterina
  13. -          Rovetta Monica
  14. -          Sacchi Giancarlo
  15. -          Porcarelli Andrea
  16. -          Timpanaro Giacomo
  17. -          Tonelli Rodolfo
  18. -          Tonolli Silvestro
  19. -          Agli altri Consiglieri nazionali che desiderano partecipare alle attività della Commissione (prego la Sede Centrale di informarli)

 

A seguito di una prima raccolta di pareri ottenuta via e-mail ed in occasione del Consiglio Centrale del 25 e 26 maggio 2002, ho potuto constatare una convergenza di opinioni sulla opportunità di realizzare l’attività della Commissione di studio “Formazione docenti” attraverso:

 

  1. -          la   individuazione di tematiche
  2. -          l’organizzazione di laboratori territoriali che fanno capo a ciascun componente della Commissione nazionale
  3. -          l’individuazione dei tempi
  4. -          la possibilità di:
      1. §        pubblicare il materiale (come inserto nella rivista o come volume della collana)
      2. §         realizzare un seminario nazionale.

 

  Di conseguenza,  è possibile al momento delineare la seguente proposta:

  1. -          impiantare laboratori territoriali, collegati alle sezioni UCIIM, molto motivati e disponibili  ad un impegno almeno di un semestre
  2. -          operare, ove possibile, in collaborazione con Scuole, in interazione con Collegi dei docenti
  3. -          stabilire, ove possibile, intese con l’Ufficio Scolastico Regionale
  4. -          scegliere piste di laboratorio su tematiche, come:
                1. o   identità
                2. o   deontologia (statuto)
                3. o   progettualità
                4. o   nuove tecnologie didattiche
                5. o   dinamiche relazionali e team teaching
                6. o   riforma della scuola
                7. o    

Calendario

 

I Fase (Giugno - Settembre)

Ciascun componente (referente) della Commissione nazionale provvede a:

  1. -          costituire laboratori presso le sedi UCIIM locali (regionali – provinciali - sezionali)
  2. -          individuare il coordinatore di ciascun laboratorio
  3. -          comunicare la costituzione dei laboratori ed i nominativi con relativo indirizzo e-mail alla Commissione centrale

 

II Fase (Settembre)

La Commissione centrale:

  1. -          verifica il numero dei laboratori attivati sul territorio nazionale e le tematiche prescelte
  2. -          predispone :
    1. o       una documentazione relativa alle tematiche prescelte,
    2. o       una proposta di lavoro che evidenzi, anche attraverso una griglia, alcuni punti qualificanti di approfondimento;
  3. -          trasmette il materiale predisposto ai laboratori territoriali, attraverso i componenti (referenti) della Commissione centrale.

 

III Fase (Ottobre – Novembre – Dicembre )

I laboratori territoriali, avendo a disposizione sia la proposta (griglia) sia il materiale di documentazione, programmano il loro lavoro, individuando tempi e modi di svolgimento.

Alla fine di dicembre i coordinatori dei laboratori fanno pervenire al componente della   Commissione centrale loro referente gli esiti del lavoro attinenti alla proposta, possibilmente articolati per punti.

 

IV Fase (Gennaio)

Ciascun componente (referente) della Commissione centrale, dopo aver esaminato il materiale prodotto dai laboratori territoriali, fa pervenire alla Commissione centrale- sede Nazionale:

  1. -          un documento di sintesi, articolato in punti nodali, del lavoro dei laboratori attivati nel territorio di competenza,
  2. -          materiale interessante elaborato dai singoli laboratori.

 

La Commissione centrale:

  1. -          esamina la documentazione pervenuta
  2. -          elabora un documento generale e seleziona le tematiche da presentare al Seminario nazionale
  3. -          progetta il Seminario nazionale di studio, durante il quale vengono presentati, da parte dei componenti (della commissione centrale) referenti, le tematiche selezionate

 

V Fase ( Febbraio – Marzo )

 

Realizzazione del Seminario nazionale di studio:

  1. -          illustrazione del documento generale,
  2. -          presentazione dei risultati laboratoriali sulle tematiche prescelte,
  3. -          confronto in gruppi di lavoro tra coordinatori e componenti dei diversi laboratori locali,
  4. -          presentazione degli esiti del confronto
  5. -          documento finale

 

 

Invito tutti a comunicare proprie proposte in riferimento all’impianto, alla metodologia ed alle tematiche entro il 14 giugno p.v., perché il 22 giugno si riunirà il Consiglio di Presidenza ed in quella circostanza desidererei presentare il progetto.

 

Cordialità.

                                                            Giovanni Villarossa